Ultimo aggiornamento il xx/11/10

home

Perché avere un rimorchio per bicicletta

Bella domanda! Nei paesi in cui sono permessi più o meno da sempre se ne trovano di tanti tipi ed adatti a parecchi usi, anche di notevolissima qualità costruttiva, con tanti accessori ed opzioni, sopratutto si trovano facilmente le situazioni in cui poterli utilizzare con soddisfazione e in sicurezza....... come da noi!

Nel mio caso ho deciso di dotare la mia bicicletta "principale" di un rimorchio, diciamo da carico, perché ho un piccolo giardino, la compostiera è troppo piccola per ingerire tutte le potature, quindi periodicamente dovevo allestire l'automobile per poterci mettere dentro, senza fare troppi danni, le ramaglie da portare al cassonetto del verde che è a mezzo chilometro da casa. Fastidioso, anche perché quando si lavora in giardino ci si sporca, si suda, e non è proprio il caso di usare la macchina senza protezioni, magari ripulita pochi giorni prima....

Complessivamente risparmio anche tempo. Siccome l'accesso al garage è un pò problematico devo parcheggiare l'auto a circa duecento metri di distanza, quindi la devo andare a prendere, portarla davanti al garage, mettere un bel telo di plastica per non sporcare sia nel bagagliaio che sul sedile, riempirla con i rifiuti del giardino, andare al cassonetto del verde, fare tutta la cerimonia inversa, ripulire l'auto davanti al garage e finalmente riportarla al parcheggio. Dimenticavo, abito in una strada a senso unico quindi per arrivare a casa dal parcheggio ci sono 200 m, ma per andare al parcheggio da casa devo fare quasi un chilometro e mezzo! Insomma, per un viaggio non basta un'ora.

Col ciclorimorchio che mi sono costruito, invece, non devo andare a prendere niente perché lo tengo smontato in garage, in pochi minuti lo attacco alla bici, ci metto direttamente dentro gli sfalci del giardino e via... Devo fare ugualmente il giro pesca dell'isolato, ma è un'altra cosa. Non è neanche vero che debba fare più viaggi perché, e questo è uno dei motivi per cui me lo sono costruito da solo, il volume del contenitore (pieghevole!!), è circa 200 litri. Ce ne stà di roba!

Sostanzialmente ho deciso di costruirmelo perché avevo tutto il materiale necessario a disposizione, gli attrezzi pure, e anche il tempo: un finesettimana piovoso. Il risultato non è esteticamente paragonabile a un prodotto di grande serie, ma è funzionale, comodo, e.... a km e costo zero, infatti ho usato al 98% materiale di recupero: le uniche cose che ho comprato sono i catarifrangenti e un paio di viti grandi. In definitiva ho anche utilizzato una parte degli oggetti che ho messo da parte perché "potrebbero servirmi".

Torna all'inizio